20 luglio 2019
Aggiornato 05:30
La polemica

Regeni, Shaurli: «Le sedi della Regione non sono di Fedriga»

Il segretario dem chiede uno spazio dove esporre lo striscione per Giulio
Regeni, Shaurli: «Le sedi della Regione non sono di Fedriga»
Regeni, Shaurli: «Le sedi della Regione non sono di Fedriga» Adobe Stock

TRIESTE - "Le sedi della Regione sono sedi istituzionali, sono le sedi di tutti, non di una maggioranza o di chi governa: ci sia uno spazio in una sede della Regione dove esporre lo striscione per Giulio Regeni, che rappresenti il nostro ricordo e la richiesta di verità». È il concetto espresso dal segretario regionale del Partito democratico, Cristiano Shaurli, intervenendo in aula durante i lavori del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia.

Shaurli, rivolgendo al presidente del Consiglio regionale Mauro Zanin la richiesta di «valutare se nelle sedi istituzionali della Regione ci sia la possibilità di esporre quello striscione», ha precisato: «non strumentalizzo né discuto le scelte del presidente Fedriga: non le condivido, questo è chiaro. Ma Giulio Regeni è figlio di questa terra, e quella campagna non è del centrosinistra, né del Pd né di nessun altro».

«Se non dovesse essere possibile - ha aggiunto il segretario dem - chiedo che venga almeno concesso di poter esporre lo striscione nelle sedi dei gruppi consiliari, che appartengono sempre al patrimonio della Regione. Ma spero che non si dovrà ricorrere a questa soluzione estrema».