21 agosto 2019
Aggiornato 13:00
La novità

Assestamento: istituito l'Art bonus regionale

Come ha spiegato l'assessore Gibelli, è stato introdotto un contributo nella forma di credito d'imposta volto a stimolare il mecenatismo in ambito culturale
Assestamento: istituito l'Art bonus regionale
Assestamento: istituito l'Art bonus regionale

TRIESTE - Art bonus regionale, istituzione del museo etnografico di storia sociale, scorrimento della graduatoria per manifestazioni sportive. Sono queste le principali iniziative a favore dei settori dei beni e attività culturali, sport e tempo libero contenute nella legge di assestamento di bilancio e approvate dal Consiglio regionale.

Più nel dettaglio, c'è la novità dell'Art Bonus regionale. Come ha spiegato l'assessore alla cultura e allo sport, Tiziana Gibelli, si tratta di «disposizioni che introducono la previsione di un contributo nella forma di credito d'imposta volto a stimolare il mecenatismo in ambito culturale». Contributo che rafforza l'Art bonus riconosciuto a livello nazionale, in quanto «gli sgravi fiscali sono cumulabili». Beneficiarie imprese grandi e piccole e fondazioni (non bancarie) che finanziano progetti di promozione e organizzazione di attività culturali e di valorizzazione del patrimonio culturale. Realtà che, annuncia l'assessore, saranno inserite in un Albo delle imprese virtuose. Insomma, «uno strumento incentivante per favorire gli investimenti privati nella cultura, considerando che le risorse pubbliche non sono infinite», che può contare su 350 mila euro regionali da qui alla fine del 2019, con l'ipotesi di destinare ulteriori risorse dal prossimo anno.

Inoltre «nelle more dell'istituzione del Sistema museale regionale, si è ritenuto opportuno prevedere - così ancora Gibelli - un'azione di sostegno rivolta in primo luogo a realtà museali, spesso marginali negli itinerari turistici, ma capaci di raccontare la storia, la cultura, le professioni". Da qui la proposta di istituire il Mess, Museo etnografico di storia sociale, «per collegare queste diverse realtà, valorizzarle e preservare in questo modo un prezioso patrimonio di identità delle comunità locali e offrire al turista nuove opportunità». A tal fine sono destinati complessivamente 616 mila euro, di cui quasi 155 mila aggiunti in Aula grazie a un emendamento giuntale. «Sarò particolarmente contenta se riusciremo a realizzare questo grande progetto, in quanto non avrei potuto immaginare una così bella conclusione della mia vita professionale e pubblica».

Per quanto riguarda lo sport, con l'assestamento vengono assegnate ulteriori risorse pari a 410 mila euro (con un emendamento approvato in aula ne sono stati aggiunti altri 15.000 rispetto alla previsione iniziale) per poter consentire lo scorrimento della graduatoria prevista dal testo unico in materia di sport a a favore di associazioni e società aderenti alle federazioni nazionali che organizzano manifestazioni. Con l'assestamento viene inoltre prevista la possibilità di collaborare con PromoTurismo Fvg per una valorizzazione integrata di cultura, sport e sistema turistico. Grazie a un emendamento è stata anche stabilita la proroga per il 2019 dei termini (dal 31 marzo al 30 settembre) per la rendicontazione degli spettacoli dal vivo nei settori del teatro, della musica e della danza. «E' una misura tecnica volta a facilitare gli organizzatori perché non sempre - spiega Gibelli - le fatture arrivano nei tempi inizialmente indicati».