17 settembre 2019
Aggiornato 10:30
Eventi

The Boat of Love: aperitivo-dance nel nord Adriatico

E’ l’evento clou della movida nel mare di casa nostra per l’estate 2019! Partenze da Parenzo ogni venerdì sera; in futuro anche da altre località della costa e si lavora anche per Trieste
The Boat of Love: aperitivo-dance nel nord Adriatico
The Boat of Love: aperitivo-dance nel nord Adriatico

TRIESTE - Nuova avventura summer 2019 per il dj triestino Wandervogel, chiamato a fare da resident nella nuova situazione del clubbing croato, dopo una serie di entusiasmanti date nei club croati in Istria e nella capitale Zagabria. Gli organizzatori sono Filip Knezevic ed Eric Kanjer, armatori della Monvi. Partenze previste ogni venerdì da metà luglio fino a settembre alle ore 18, dalla Riva di Parenzo fronte all'Hotel Palazzo. La durata della mini crociera è di 4 ore e il percorso toccherà alcuni punti di straordinaria bellezza della costa istriana come il Canale di Leme, Rovigno ed Orsera. Il prezzo del biglietto è di 150 kn o 20 euro a persona.

Ho scambiato alcune chiacchiere con gli organizzatori, visibilmente entusiasti per questa nuova esperienza, per capire la filosofia della crociera. «Il boat party è una delle principali attrazioni dei grandi festival che si organizzano in Croazia, in genere con management inglese, quali il Love International, il Sunce Beat, Il Dimension - mi raccontano, aggiungendo - la nostra filosofia è quella della comunità, della tribù: noi organizziamo eventi perchè ci piace l'idea che la gente si ritrovi sentendosi parte di un qualcosa che è tenuto assieme dalla musica e dalle good vibes; restare con le stesse 100 persone a bordo di una barca, ballando per 4 ora fa si che si formi questo vissuto di appartenenza, senti di aver fatto qualcosa assieme a quelle persone, di aver partecipato ad un rituale collettivo, senti di avere un legame con loro. A noi non piace il clubbing che porta le persone ad isolarsi, a farsi un proprio viaggio, noi vogliamo fare una festa tutti assieme».

C’è un progetto al quale vi siete ispirati? «Non ce n'è uno particolarmente famoso, in tutti i festival si organizzano boat parties, in tutto il mondo direi. Famosi quelli di Ibiza, Canarie, costa pugliese, insomma non è facile stabilire chi siano i capostipiti. La nostra missione è fare una cosa intima puntando sulla qualità della musica: non una festa commerciale quanto una situazione adatta agli appassionati della musica di qualità».

Sono previsti sviluppi che arrivino anche nella nostra Trieste? «Certo, il format è molto buono e la macchina organizzativa è oliata;L in generale farlo in Italia è difficile a causa di costi e burocrazia (va che strano, aggiungo io!) ma siamo aperti per ogni tipo di collaborazione, qualora dovessimo trovare i partners giusti!».

Facebook | Instagram | monvi-tours.com |