22 ottobre 2019
Aggiornato 20:30
Cronaca

Stupro di Jesolo: condannato il 25enne che abusò di una minore residente a Trieste

L'uomo, originario del Senegal, è stato condannato con il rito abbreviato a tre anni e quattro mesi
Stupro di Jesolo: condannato il 25enne che abusò di una minore residente a Trieste
Stupro di Jesolo: condannato il 25enne che abusò di una minore residente a Trieste Shutterstock

TRIESTE - E' passato poco più di un anno. Era la notte del 23 agosto 2018 quando una 15enne residente a Trieste venne stuprata a Jesolo, in spiaggia. Martedì 27 agosto è arrivata la sentenza per lo stupratore, il 25enne Mohamed Gueye. Il Tribunale di Venezia ha stabilito per lui una reclusione di tre anni e quattro mesi. L'uomo, originario del Senegal, è stato condannato con il rito abbreviato, potendo quindi beneficiare dello sconto di un terzo della pena, il pubblico ministero aveva chiesto una condanna a sei anni e sei mesi.

I fatti

La violenza si è consumata poco dopo il primo incontro fra i due. Si erano conosciuti in un locale della località balneare veneta, dove la minorenne si trovava in vacanza. Più tardi si erano diretti verso la spiaggia, proprio lì è avvenuta la violenza. Il 25enne è stato rintracciato a Mestre qualche giorno dopo. Da subito aveva ammesso il rapporto sessuale, sostenendo però che fosse consensuale.