17 novembre 2019
Aggiornato 04:00
Jazz & Wine Of Peace 2019

Round Midnight: Il jazz a mezzanotte, nei locali di Cormòns

In programma 13 concerti, fra jam session e brindisi, a ingresso gratuito, accompagneranno il cartellone del festival
Round Midnight: Il jazz a mezzanotte, nei locali di Cormòns
Round Midnight: Il jazz a mezzanotte, nei locali di Cormòns Ufficio Stampa

CORMONS - Si chiama Round Midnight il percorso diffuso di music&food del Jazz & Wine festival 2019 (il cui cartellone sarà presentato il 10 ottobre) con appuntamenti nei locali di Cormòns ( In taberna, l’Enoteca di Cormòns, l’Osteria all’unione, Claudine, Jazz & Wine le bar), ben tredici i concerti, tutti a ingresso gratuito, che prevedono degustazioni, cene, assaggi o brindisi. Un appuntamento che si ripeterà anche quest’anno dopo il successo di presenze delle passate edizioni. Il programma è stato definito, ad esso si aggiungeranno gli itinerari enogastronomici di Jazz & Taste, in cantine storiche del Collio, il percorso cicloturistico sulle colline e attraverso il Parco di Plessiva; la presentazione della Guida Slow Food Osterie d’Italia 2020.

IL 23 OTTOBRE - Si comincia mercoledì 23 ottobre, alle 18, all’Osteria Ristorantino in Taberna, con il trio capitanato da Dario Carnovale alle tastiere, Simone Serafini al contrabbasso e l’americano Anthony Pinciotti alla batteria: stile pirotecnico e sanguigno che riesce sempre a incontrare e sorprendere il pubblico. A seguire, alle 23.30 all’Enoteca di Cormòns, il duo voce e chitarra composto da Margherita Baggi e Piercarlo Favro a eseguire un repertorio costituito da standards e originals del jazz. IL 24 OTTOBRE - Tre gli appuntamenti di giovedì 24 ottobre: il primo alle 23.30, in Taberna, con la cantante Barbara Errico e The Short Sleepers che presentano il progetto Lost in blues. Alla stessa ora (23.30), all’Enoteca di Cormòns, il Duo Pitacco - Vardabasso, rispettivamente alla chitarra e al contrabbasso, propongono al pubblico un repertorio classico che ripercorre alcuni evergreen della tradizione jazzistica. Sempre alle 23.30, all’Osteria all’Unione, il concerto del trio Dangerous Mood Acoustic che sviluppa in chiave acustica brani blues e soul.

IL 25 OTTOBRE - Il primo appuntamento di venerdì 25 ottobre è da Claudine alle 20, con gli Artrobius, gruppo di otto elementi nato negli anni ’70 e influenzato dalla musica progressive allora in piena maturazione. Alle 23:30 al Jazz & Wine le bar, Pierpaolo Gregorig ai sassofoni e Alessandro Scolz alle tastiere propongono brani originali e standards. In taberna, alle 23.30, ospita il Trio Barbiani, Taucher, Mansutti, una jam band che sa mescolare blues, jazz, rock e funk. Alla stessa ora (23.30), all’Enoteca di Cormòns, il duo composto da Gabriele de Leporini alla chitarra e Andrea Bensi al basso propone brani provenienti dalla tradizione jazz degli standards rivisitati in chiave moderna.

IL 26 OTTOBRE - Sabato 26 ottobre primo concerto da Claudine alle 20, con l’Eastern Border Ensemble, quartetto di musicisti provenienti del Nord Italia e della Bosnia uniti dalla passione per la musica tradizionale balcanica e il jazz. Alle 23.30, al Jazz & Wine le bar, il duo Mrach - Scaramella propone brani di estrazione jazzistica che spaziano dal bebop alla bossa nova, e a brani inediti di loro composizione. All’Enoteca di Cormòns (23.30), l’appuntamento è con dj Kaplan e il suo vintage dj set mentre alla stessa ora in Taberna i Legacy of the Blues capitanati da Mr. Lucky eseguiranno il meglio blues internazionale.

INFO: controtempo.org