17 novembre 2019
Aggiornato 04:30
Operazione Caronte

Estorsione a danno di imprenditori stranieri: due arresti

Arrestati (e poi ai domiciliari) due monfalconesi: un uomo di 65 anni e una donna di 55 anni, ritenuti responsabili di condotte estorsive
Auto della Guardia di Finanza
Auto della Guardia di Finanza ANSA

GORIZIA - Un uomo di 65 anni e una donna di 55, di Monfalcone (Gorizia), sono stati posti agli arresti domiciliari, in quanto ritenuti responsabili di plurime condotte estorsive a danno di imprenditori stranieri, prevalentemente di origine bengalese, titolari di aziende operanti in sub-appalto all'interno dello stabilimento di Fincantieri a Monfalcone.

Operazione della Guardia di Finanza

Le indagini della Guardia di Finanza della Compagnia di Monfalcone, coordinate dalla Procura di Gorizia, sono iniziate ad agosto 2018, dopo una denuncia presentata da parte di un dipendente nei confronti del datore di lavoro. Secondo la ricostruzione della Gdf, gli arrestati si sarebbero inseriti quali intermediari illeciti tra domanda e offerta di manodopera, manovrando a proprio vantaggio il meccanismo del sub-appalto e facendo leva sulla condizione di ricattabilità degli imprenditori stranieri a capo di piccole aziende. Da Fincantieri fanno sapere che gli indagati da anni non avevano autorizzazione a entrare in cantiere.