17 novembre 2019
Aggiornato 04:30
Trieste

Agenti uccisi a Trieste, la madre dell'assassino: «Chiedo perdono, mio figlio è malato»

«Chiedo perdono, mio figlio è malato». Così la madre dell'assassino dei due poliziotti morti a Trieste. Il servizio di Telequattro

TRIESTE - «Tre famiglie distrutte: non ho parole perché nessuna parola può confortare un genitore quando perde un figlio», così Betania, la madre di Alejandro Augusto Stephan Meran, il giovane domenicano accusato di omicidio plurimo per aver ucciso due agenti di polizia nella Questura di Trieste. Lo ha detto al Giornale Radio Rai, chiedendo perdono per quanto commesso dal figlio e sottolineando che aveva segnalato più volte ai servizi sociali lo stato di salute mentale del figlio. Tra le lacrime la donna ha aggiunto: «Non credo che mio figlio potesse fare una cosa del genere».