17 novembre 2019
Aggiornato 03:00
Cantieristica

Fincantieri-ex Stx, la Commissione europea apre un'indagine su acquisizione

L'Antitrust teme che l'operazione possa ridurre la concorrenza nel mercato mondiale della costruzione di navi da crociera.
Ingresso dello stabilimento Fincantieri
Ingresso dello stabilimento Fincantieri ANSA

BRUXELLES - La Commissione europea ha avviato un'indagine approfondita per valutare la proposta di acquisizione di Chantiers de l'Atlantique da parte di Fincantieri alla luce del regolamento Ue sulle concentrazioni. La Commissione teme che l'operazione possa ridurre la concorrenza nel mercato mondiale della costruzione di navi da crociera.

90 giorni per adottare una decisione

«La domanda di navi da crociera è in piena espansione in tutto il mondo. Chantiers de l'Atlantique e Fincantieri sono due leader mondiali in questo settore. Per questo motivo valuteremo attentamente se l'operazione proposta possa nuocere alla concorrenza nel settore a scapito dei milioni di europei che ogni anno scelgono di trascorrere vacanze in crociera», ha dettola commissaria alla concorrenza Margrethe Vestager. Bruxelles ha ora 90 giorni lavorativi, quindi fino al 17 marzo 2020, per adottare una decisione. L'avvio di un'indagine approfondita, ricorda la Commissione, «non pregiudica l'esito del procedimento».

Via a joint venture con Naval Group

Fincantieri e i francesi di Naval Group hanno annunciato il nome della nuova joint venture paritetica, Naviris, che sarà attiva nel settore militare. Il nome «evoca una robusta partnership a garanzia di un know-how di qualità superiore, proiettata verso uno scenario internazionale», afferma una nota di Fincantieri. Il nome è stato presentato a Genova durante l'ultimo Steering Committee e rappresenta un nuovo passo in avanti nella collaborazione tra Fincantieri e Naval Group. L'alleanza è una «opportunità per entrambi i gruppi e i loro ecosistemi di migliorare la propria capacità di servire le rispettive Marine nazionali, acquisire nuovi contratti di esportazione, sviluppare nuove tecnologie e, in definitiva, aumentare la competitività dei comparti navali dei due Paesi. La costituzione della JV è attesa come programmato entro fine anno».