16 dicembre 2019
Aggiornato 11:30
Friulano

«100 anni Filologica friulana valore per intero Fvg»

Queste le parole con cui l'assessore regionale Sebastiano Callari ha portato il saluto della Regione regionale alla cerimonia del Centenario della società Filologica friulana
Ingresso della Società Filologica Friulana
Ingresso della Società Filologica Friulana Ufficio Stampa

GORIZIA - «I cento anni della società Filologica friulana segnano un momento di grande valore per tutto il Friuli Venezia Giulia. Una lingua non è solo un idioma, ma il riconoscimento di una cultura del luogo che va preservata e tramandata nel tempo».

Queste le parole con cui l'assessore regionale Sebastiano Callari ha portato il saluto della Regione regionale alla cerimonia del Centenario della società Filologica friulana, svoltasi a Gorizia presso scuola di danza Tersicore, già sede del Consiglio comunale, dove il 23 novembre del 1919 venne costituito il sodalizio.

«Il fatto che la Filologica sia nata a Gorizia, in una zona che è sempre stata crocevia di culture, dimostra - ha affermato Callari - quanto sia fondamentale questa iniziativa per la nostra regione che ha la fortuna di avere ottenuto dallo Stato il riconoscimento del friulano come lingua minoritaria, una delle poche tra le tante lingue romanze ad avere questo pregio».

Callari ha per questo legato la celebrazione del centenario della Filologica all'auspicio che «la candidatura di Gorizia e Nova Gorica a capitale europea della Cultura vada a buon fine e possa contribuire a costruire quell'idea di Europa fatta di culture diverse e di unione di identità di territori».