16 dicembre 2019
Aggiornato 11:00
L'evento

Nuove tecnologie: opportunità ma anche rischi per le imprese

Successo per la Cloud Conference Italia organizzata da walk2talk, l’evento pensato per rispondere alle esigenze delle aziende che operano con il digitale

GORIZIA-TREVISO - Aziende sempre più 'curiose', desiderose di capirne di più sulle nuove tecnologie e sulle sue svariate applicazioni con l’obiettivo di accrescere le opportunità di business. Monica Capello di walk2talk srl, l’azienda friulana che da qualche anno organizza la 'Cloud Conference Italia', l’evento pensato per rispondere alle esigenze delle aziende che operano con il digitale. «La tecnologia può aiutare molto, ma ci si può anche rivoltare contro se non la si utilizza nella maniera giusta. Ecco perché - spiega Capello - è fondamentale partire dalla formazione, cercando di individuare per ogni azienda la tecnologia più adatta. Solo in questo modo si potrà raggiungere il risultato auspicato».

Una visione sposata da centinaia di imprenditori del Nordset, arrivati a Treviso per prendere parte all’edizione 2019 della 'Cloud Conference Italia'. 5 track parallele e 30 sessioni tecniche tenute da 21 speaker per quello che è stato il principale evento dedicato alle tecnologie Microsoft nel Triveneto. Aggiornarsi, apprendere, fare networking: sono state queste le parole chiave dell’evento ospitato al BW Premier Bhr Treviso Hotel di Quinto di Treviso. «Abbiamo voluto far capire come sviluppare business in modo competitivo - aggiunge Monica Capello - imparando a rispondere al mercato in modo veloce, stimolando le proprie risorse interne, ottimizzando i tempi e i risultati. Durante la Cloud Conference abbiamo fornito una serie di «pillole» con soluzioni concrete, che poi andranno approfondite caso per caso. Vogliamo trasmettere un cambiamento che deve necessariamente partire dalle persone - conclude Capello - per poi estendersi ai processi aziendali, in maniera rapida ma coordinata».

Walk2talk è un’azienda che ha sede in provincia di Gorizia, a Gradisca d’Isonzo, e che fa parte del Distretto delle Tecnologie Digitali, cluster Ict del Friuli Venezia Giulia. Punto di forza di questa impresa è riuscire a dar vita a soluzioni informatiche comprensibili anche partendo da problemi o necessità complessi, così da permettere ai propri clienti di essere coinvolti attivamente allo sviluppo e al consolidamento di ogni soluzione.