26 gennaio 2020
Aggiornato 15:30
Trasporti

Pizzimenti: «Fvg sul podio per puntualità dei treni»

Lo ha evidenziato l'assessore Fvg, Graziano Pizzimenti, al tavolo di confronto tra Regione, pendolari, Trenitalia e Rfi, durante il quale sono state illustrate le novità dell'orario 2020
L'assessore Graziano Pizzimenti
L'assessore Graziano Pizzimenti ANSA

TRIESTE - «Il Friuli Venezia Giulia è ai vertici del panorama nazionale come puntualità e affidabilità del sistema di trasporto ferroviario di passeggeri, con un trend positivo che evidenzia, dal 2014, un netto miglioramento dei servizi». Lo ha evidenziato l'assessore Fvg al Territorio, Graziano Pizzimenti, al tavolo di confronto tra Regione e pendolari, con la partecipazione di Trenitalia e Rete ferroviaria italiana (Rfi), durante il quale sono state illustrate le novità dell'orario 2020.

Nello specifico, dal 15 dicembre verrà messo in campo un nuovo treno sulla tratta Udine-Gorizia-Trieste, con partenza alle 8.08 e arrivo nel capoluogo regionale alle 9.32. «Una scelta - ha spiegato Pizzimenti - che consentirà di aumentare l'offerta in una fascia oraria e su una direttrice di particolare significato per i pendolari del Friuli Venezia Giulia».

Per quanto riguarda i treni regionali, sono stati rimodulati gli orari della tratta Udine-Cividale, al fine di consentire migliori interscambi con i servizi sulla tratta Udine-Venezia. Verso le altre regioni sono stati confermati tutti i servizi di lunga percorrenza in direzione di Roma e Milano, per i quali sono state apportate solo alcune variazioni di orario. È stata inoltre posticipata la partenza del treno serale transfrontaliero Lubiana-Trieste che lascerà la stazione della capitale slovena alle 18.55 e giungerà a destinazione alle ore 21.32.

L'incontro ha rappresentato l'occasione per illustrare il progetto di realizzazione di canaline portabici in nove stazioni, compresa quella di Udine, che permetterà il completamento degli allestimenti sulla direttrice ferroviaria parallela alla Ciclovia Alpe Adria. L'iniziativa sarà realizzata attraverso la collaborazione tra Regione e Rfi e sostenuta con uno stanziamento complessivo di oltre 122mila euro di risorse derivanti dalla cooperazione transfrontaliera.

Sono state analizzate anche le criticità del sistema ferroviario e la Regione ha rimarcato la necessità, in caso di situazioni di particolare disagio, di offrire ai passeggeri un'informazione più tempestiva e maggiormente aderente alla realtà per facilitare il ricorso a tragitti alternativi. Trenitalia ha confermato che, in tali casi, viene messo a disposizione degli utenti personale dedicato, facilmente individuabile dalla divisa rossa, che supporta e aiuta i viaggiatori. Pizzimenti ha infine sottolineato «l'importanza del tavolo tecnico e della sua calendarizzazione periodica perché rappresenta un momento di confronto e verifica fondamentale per l'ottenimento di risultati sempre migliori a vantaggio dei viaggiatori».