26 gennaio 2020
Aggiornato 15:00
Vertenze lavoro

Kipre, salta l'accordo sulla cigs: 25 esuberi a Trieste

Durante l'esame congiunto nella sede della Regione tra azienda e sindacati, le sigle «hanno ritenuto che non ci fossero i presupposti per raggiungere un accordo condiviso»
Kipre, salta l'accordo sulla cigs: 25 esuberi a Trieste
Kipre, salta l'accordo sulla cigs: 25 esuberi a Trieste ANSA

TRIESTE - Salta l'accordo sindacale per la cigs negli stabilimenti della Principe-Gruppo Kipre di San Daniele del Friuli e di Trieste, che occupano in totale 184 persone. Lo annunciano in una nota congiunta Fai Cisl, Flai Cgil e Uila-Uil. Durante l'esame congiunto nella sede della Regione, le sigle «hanno ritenuto che non ci fossero i presupposti per raggiungere un accordo condiviso» - che prevede la cigs a partire dal 9 dicembre «per una durata di 12 mesi» a rotazione per tutti i dipendenti - «anche a fronte della dichiarazione di 25 esuberi per lo stabilimento di Trieste».

Azienda non anticipa importo

«La situazione di crisi economica iniziata nel 2018 - ricordano i sindacati - ha portato l'azienda a richiedere un periodo di Cigs per sopperire alla difficoltà di approvvigionamento delle materie prime». Ma «stante le difficoltà finanziarie l'azienda non è in grado di anticipare l'importo di Cigs ai dipendenti». I sindacati, concludono, «non possono avvallare» la richiesta, che «comporta una forte penalizzazione economica per i dipendenti».