23 settembre 2020
Aggiornato 01:30
Allerta meteo

Non si arresta l'ondata di maltempo che ha colpito la regione

Resta arancione l'allerta meteo emessa dalla Protezione civile per rischio idrogeologico che segnala circa 120 interventi, allagamenti, strade dissestate e alberi caduti

TRIESTE - Resta alto il livello di attenzione in Friuli Venezia Giulia dove non si arresta l'ondata di maltempo che ha colpito la regione. Resta arancione l'allerta meteo emessa dalla Protezione civile per rischio idrogeologico che segnala circa 120 interventi, allagamenti, strade dissestate e alberi caduti. Nelle ultime 24 ore, informa la sala operativa, sono caduti da 100 a 190 mm di pioggia sulle Prealpi, da 20 a 100 mm sulle Alpi, da 20 a 50 mm in pianura, da 10 a 20 sulla costa. Sulla costa sta soffiando scirocco a 60-70 km/h.

Neve oltre i 1800 metri circa

Le precipitazioni continueranno fino al tardo pomeriggio, specie sulle Prealpi Giulie dove potranno cadere altri 50-100 mm, mentre piogge intense sono previste sulle altre zone. In serata i fenomeni cesseranno ovunque. Permangono chiusi i guadi: Malina in Comune di Premariacco, Murlis in Comune di Zoppola, Rauscedo in Comune di San Giorgio della Richinvelda, Cornappo Comune di Nimis. Sono 80 i volontari attivati in 30 Comuni.